fbpx
         Il Concerto del 15 marzo al “Trotter”: Musica & Teatro, la scuola parallela

Il giardino delle idee

Prendi due classi quarte composte da circa 45 ragazzi, tutti allievi della scuola primaria “E. Pimentel – V. Russo” di Milano. Supponi che ad accompagnarli siano i “docenti” Raffaella Parise, vicaria del dirigente Muraro e Responsabile del plesso scolastico, e Rocco Zaffarano, insegnante di musica, con le maestre delle due classi. E fai che, per antico sortilegio, vada in onda la messinscena de “Il Giovane Gambero” opera leggera composta da Maria Macchi e dal direttore Andrea Canzi.

L’altra componente della formula artistica sono gli esecutori: il gruppo da camera della Civica Scuola di Musica “Claudio Abbado”, composto da flauto, clarinetto, sassofono, corno, viola, chitarra, e da tre cantanti delegati a narrare le vicende del Giovane Gambero.

L’attività nelle scuole dell’Associazione per MITO Onlus, attraverso e grazie a ClassicAperta, arricchisce così il suo “giardino delle idee” con una pianta giovane ma già rigogliosa: quella dei ragazzi, protagonisti e interpreti dell’altra scuola, dell’altra didattica.

E i musici? Finita l’esecuzione, ciascuno ha presentato il proprio strumento, suscitando le domande divertite e curiose dei giovani, un momento di pura condivisione, con i bambini a provare la viola o il violino, fra cori e giochi musicali. E’ questa un’attività pedagogica? Lo è certamente se intesa quale disciplina umanistica che studia la formazione dell’uomo, bambino o adulto che sia, lo è ancora di più nella sua accezione educativa: i ragazzi che esaltano la loro creatività, come ne Il Giovane Gambero, si trovano coinvolti in una realtà finora solo immaginata e, magari inconsciamente, si predispongono alla cultura.

Con il tuo aiuto possiamo fare di più

Ora puoi darci una mano a portare avanti le attività dell'Associazione.
Anche pochi euro possono fare la differenza.

Resta aggiornato
seguici sui social
Share This